Chiudi
Lega Pro Sky, segui le news

La Lega Pro a poche giornate dal termine del campionato

Il girone A di Lega Pro

La capolista Alessandria torna a vincere dopo il passo falso di Siena. La sconfitta rimediata fuori casa contro il Siena non aveva preoccupato più di tanto Piero Braglia, tecnico dei grigiorossi, considerato il contemporaneo scivolone della Cremonese di Tesser, inciampata anch’essa sul campo della Pistoiese.

La vittoria dell’Alessandria nell’ultima giornata di campionato ottenuta contro il fanalino di coda Racing Roma ha riportato entusiasmo, oltre che un vantaggio in classifica più consistente. Se il vantaggio dei piemontesi sembra quasi inattaccabile, molto più serrata è la lotta per un posto playoff, con 5 squadre in soli 5 punti.

Rifiata la Viterbese, che dopo 3 sconfitte trova una vittoria importantissima in chiave playoff proprio contro una delle avversarie più accreditate, la Lucchese di Galderisi e di bomber Forte. In chiave salvezza, invece, arrancano tutte, fuorché Carrarese e Tuttocuoio, che dopo diversi risultati negativi riescono a centrare la vittoria rispettivamente contro Siena ed Olbia.

Il girone B di Lega Pro

Il gruppo B di Lega Pro ha un padrone assoluto che risponde al nome di Venezia. I lagunari allenati da Pippo Inzaghi non hanno alcuna voglia di fermarsi e continuano ad inanellare risultati positivi.

Il Padova segue a distanza e pur potendo contare su un filotto di risultati di tutto rispetto, mantiene un distacco che al momento appare incolmabile.

In terza piazza figura il Parma, società ambiziosa che non intende fallire l’obiettivo promozione, ma che al momento sembra doversi accontentare del traguardo playoff, soprattutto dopo 3 risultati poco incoraggianti. Gli emiliani dipendono molto dai gol di Emanuele Calaiò e quando questi non arrivano, diventa molto più dura imporsi sugli avversari.

Il pericolo numero 1 in questo momento si chiama Pordenone, squadra capace di stendere gli avversari segnando gol a grappoli, come confermato dalla gara contro il Lumezzane vinta per 7 a 2. Se il Pordenone sorride, lo stesso non si può dire per il Bassano, che sembra aver mollato la presa rischiando di perdere anche il posto nei playoff.

Il girone C di Lega Pro

Il girone C di Lega Pro sembra aver trovato il suo padrone. Il Foggia ha travolto nel derby pugliese il Lecce e vola verso un finale di campionato che potrebbe segnare il ritorno storico dei satanelli in Serie B. Il Lecce non rimarrà di certo a guardare ma al momento la forza atletica e mentale dei foggiani non sembra arginabile.

Ben più staccate restano Matera e Juve Stabia, chiamate a ritrovare il bandolo della matassa in vista dei playoff. I lucani sono reduci da 4 sconfitte in 5 gare, ma il tecnico Gaetano Auteri invita l’ambiente a mantenere la calma e promette ai tifosi una imminente rinascita. L’unica squadra che mantiene i ritmi della capolista è il Siracusa, capace di travolgere qualsiasi avversario affrontato nell’ultimo mese e mezzo. I problemi finanziari del Catania sono stati acuiti dagli ultimi scivoloni degli etnei, che continuano a perdere punti importantissimi in chiave playoff e prolungano il loro periodo buio.

Approfondimenti e news: Sky Lega Pro

© 2021 Terre Magiche | Tema WordPress: Annina Free di CrestaProject.