Chiudi
richiedere la disdetta dalla Vodafone Station

La disdetta vodafone station: procedure e costi

Come richiedere la disdetta dalla Vodafone Station

Una procedura che si è snellita nel tempo

Non sono poche le persone che, quando prendono la decisione di disdire un contratto Adsl, non hanno idea di come procedere. La prima operazione da compiere consiste nell’accedere, inserendo le proprie credenziali (se l’utente non è ancora iscritto, potrà farlo in pochi minuti), al sito ufficiale Vodafone, nella sezione denominata “Servizi-Assistenza Cliente”.

Proseguire con la disdetta Vodafone Station compilando l’apposito modulo presente, semplicemente fornendo alcuni dati facilmente recuperabili. Una volta che il modulo sarà stato inviato, un operatore si metterà in contatto con l’utente per fornire le informazioni necessarie per portare a termine, nel più breve tempo possibile, la pratica.

I documenti richiesti

Da inviare tramite raccomandata o fax

In pratica, la richiesta di disdetta Vodafone Station dovrà essere accompagnata da una fotocopia del proprio documento d’identità, inviando il tutto per mezzo di una raccomandata A/R. Il destinatario della disdetta sarà il Servizio Clienti Vodafone, il cui indirizzo è Casella Postale 190, 10015 Ivrea.

In alternativa, si potrà inviare la lettera a Casella Postale 109, 14100 Asti. Chi desidera accorciare ancora di più i tempi di evasione della richiesta ha la possibilità di inviare la documentazione via fax, al numero 800034626.richiedere la disdetta dalla Vodafone Station

Le penali

L’intervento della legge Bersani

Un tema molto delicato è quello delle penali. Fortunatamente, con l’introduzione della legge Bersani sono state abolite le penali previste in caso di recesso anticipato. Questo, però, non significa che per effettuare la disdetta Vodafone Station non possano essere richiesti all’utente dei costi legittimi di disattivazione del servizio.

In base a quanto indicato dall’Autorità per la Garanzia delle Comunicazioni, questi possono avere per oggetto unicamente quei costi che vengono effettivamente sostenuti dall’operatore nel corso delle operazioni di disattivazione del servizio. Perché siano giustificati, tali costi devono essere specificati all’interno del contratto.

I costi di disattivazione

Indicati direttamente nel contratto di attivazione

Vodafone ha indicato nelle “Condizioni Generali” che al Cliente che chiede la disdetta Vodafone Station verrà addebitato un corrispettivo commisurato ai costi sostenuti dall’azienda, in ottemperanza a quanto stabilito dalla legge n. 40/07.

Tali costi sono riportati sul sito ufficiale della Vodafone (all’interno della sezione “Per il consumatore”). Considerando che le offerte relative all’ADSL e alla fibra vedono un contratto della durata minima di 24 mesi, i costi per il recesso anticipato vengono valutati in 45 euro.

Se viene effettuata una migrazione verso un secondo operatore, il contributo di disattivazione risulta di 35 euro, che diventano 70 per la cessazione della linea ADSL (si abbassano a 60 euro se a cessare è la linea fibra).

La restituzione della Vodafone Station

Operazione necessaria per evitare ulteriori addebiti

Occorre ricordare come il cliente che effettua una disdetta Vodafone Station sia tenuto alla restituzione del dispositivo. È necessario, a tal proposito, fare una distinzione; se la Vodafone Station è stata acquistata presso un punto vendita, l’utente verrà rimborsato del corrispettivo pagato, mentre nulla dovrà essere versato in caso di cessione al cliente a titolo gratuito. La mancata restituzione porterà ad un addebito di 50 euro.

© 2021 Terre Magiche | Tema WordPress: Annina Free di CrestaProject.